In Bilico è un Sito/Blog creato da grandi appassionati di montagna, che con qualche riga, fantastiche foto e incredibili video raccontano le loro imprese in giro per le Alpi e le pareti più verticali del mondo.

In Bilico is a blogsite created by a group of mountains and climbing enthusiasts who, with short text, amazing photos and videos, tell about their climbs all around the Alps and other famous walls of the globe.

In Bilico est un blog crée par des amoureux de montagne et d’escalade qui avec des petits textes, des images surprenants et des vidéos racontent leur sorties dans les Alpes et dans des autres grandes parois du globe.

lunedì 20 agosto 2012

Pilier Rouge du Brouillard - Les Anneaux Magiques




Eccomi di ritorno da una fantastica tre giorni su uno dei versanti più selvaggi e isolati del monte Bianco! Venerdì mattina con Fabio,Rouge e Angelo partiamo dal fondo della Val Veny direzione bivacchi Eccles, due scatolette di latta, letteralmente ancorate su un pendio di sfasciumi all'inizio della cresta dell'Innominata.
Io e Fabio siamo diretti al pilastro Rosso del Brouillard per fare la splendida via del maestro Piola, Les Anneaux Magiques; Rouge e Angelo cambiano idea e scelgono il pilone centrale del Freney.
Il bivacco é stracolmo, piccolo e pieno di schifezza ma l'atmosfera è magica e il tramonto qua è qualcosa di veramente unico!
Dopo una notte passata a condividere con Fabio uno scomodo,sporco tavolo di legno, di buon mattina ci dirigiamo verso il pilastro passando veloci sotto i canali che separano il pilastro Bonington dal pilastro Rosso, da cui continue scariche di ghiaccio e sassi ci tengono compagnia per tutto il giorno...
Il pilastro prende il sole molto presto e la scalata inizia subito sostenuta ed entusiasmante, di tiro in tiro la roccia rossa verticale è sempre più bella e i tiri diventano realmente fantastici. Arrampicare su un granito così puro a più di 4000m è un'esperienza veramente incredibile, l'aria sottile fa si che ogni piccolo sforzo ti faccia aumentare il respiro e le pulsazioni, ma una volta in cima alla via la soddisfazione e le emozioni sono indescrivibili!
Dopo un'altra scomoda notte a quasi 4000m iniziamo la lunga, complessa ed interminabile discesa che dopo molte ora ci riporta stanchi ma estremamente felici ai prati della Val Veny.
Les Anneaux Magiques... Un'avventura indimenticabile!!

1 commento:

Marco Sherpa ha detto...

ancora complimenti!!! vedo che non perdi tempo

Marco (il solitario del Bruoillard)